CLOSE
Back To Top

Google Plus – Come funziona?

Google Plus

Registrazione: per entrare a far parte di questo social network avete bisogno di un account google, in caso diverso bisogna eseguire la registrazione su https://plus.google.com e cliccare sul testo che riporta la dicitura “crea un account“, vi verranno richieste alcune informazioni personali che una volta confermate vi permetteranno di utilizzare immediatamente tutti i servizi di google. Una volta entrati nel servizio di Google+ troverete le sezioni classiche di un social network:

  • Home: dove sarà presente lo stream, quindi tutti i post delle persone che seguite e legate alle vostre cerchie, come vedremo in seguito avrete a disposizione anche strumenti di filtro per personalizzare l’elenco dei post che volete vedere e decidere con quale frequenza.
  • Profilo: dove gestite tutti i post personali, le informazioni del profilo, le fotografie con relativi album, video e l’attività che avete eseguito in internet con il pulsante +1, ogni elemento del profilo potrà essere privato, pubblico o condiviso con delle cerchie specifiche.
  • Cerchie: questa è la caratteristica che contraddistingue Google+ dagli altri social network, qui potete organizzare i contatti per gruppi di interesse, ad esempio Famiglia, Amici, Persone che seguiamo, Lavoro, Musica, ect. Tutte le condivisioni saranno basate sulle cerchie.
  • Esplora: in questa sezione troverete “i temi caldi” che sono post di persone che non devono appartenere per forza alle vostre cerchie, ma hanno pubblicato qualcosa che sta diventando popolare. In questa sezione potete fare anche ricerche e/o interrogare gli hashtag.
  • Fotografie: in questa sezione potete gestire tutti i vostri album fotografici, controllare le fotografie salvate dal vostro smartphone, creare condivisioni con le vostre cerchie, inserire commenti, geo-localizzazioni e volendo eseguire dei piccoli ritocchi fotografici.
  • Pagine: chiamate anche business page, possono essere usate per rappresentare un brand, un prodotto, il vostro sito web, una raccolta di post particolari, ect. Possono essere create anche per gestire un profilo pubblico conosciuto per non inficiare sul profilo privato.
  • Community: sono dei gruppi di discussione che vengono creati da un profilo o da una pagina su argomenti specifici, possono essere privati o pubblici e a differenza delle pagine, tutti i membri della community possono inserire post nello stream principale.
  • Eventi: in questa sezione potete visualizzare gli eventi a cui siete stati invitati e comunicare se sarete presenti o meno, potete anche ricercare vecchi eventi per rivedere tutte le fotografie che erano state pubblicate con i relativi commenti postati.
  • Hangout: qui possiamo aprire un video ritrovo con le nostre cerchie o cercare qualche hangout interessante da seguire sia on Air che in modalità registrata. Questa funzione è utile anche per riunioni aziendali con la condivisione dello schermo e di documenti su google drive.
  • Local: qui possiamo cercare luoghi o attività commerciali vicino alla nostra posizione attuale e condividere con gli altri le recensioni e le impressioni su un determinato locale. Ovviamente possiamo aprire anche una pagina personale per la nostra attività commerciale.
  • Giochi: in questa sezione possiamo trovare un vasto catalogo di giochi online molto carini che possiamo usare in un momento di relax e condividere con le nostre cerchie. Il catalogo dei giochi è sempre in continuo aggiornamento e ne vengono aggiunti sempre di nuovi.

Google Plus – Primi passi

Google+

Sicuramente la prima cosa da fare per dare un senso ad un social network è quella di creare i primi contatti, quindi bisogna cercare i nostri amici già iscritti e aggiungerli alle nostre cerchie, in ogni caso possiamo aggiungere alle nostre cerchie anche delle pagine pubbliche che non rappresentano una persona ma un’organizzazione, una testata giornalistica od altro, l’importante è capire che quando aggiungiamo una persona alla cerchia non è obbligatorio che quella persona ci aggiunga alla sua, infatti anche se la persona cerchiata non contraccambia l’inserimento del vostro profilo nella propria cerchia, voi potrete vedere nel vostro stream i post “pubblici” che quella persona scrive, se invece la persona ci aggiunge alla cerchia allora vedremo anche i post privati che condividerà con la cerchia in cui è presente il nostro profilo. Insomma se mi permettete la forzatura, una via di mezzo tra i followers di Twitter e lo scambio di amicizia di Facebook. Un consiglio che mi permetto di dare è quello di utilizzare Google+ per ricercare dei contatti basandosi sul gruppo di interesse più che sulle conoscenze, infatti sembra che proprio su questa caratteristica il social network di casa google riesce ad esprimere il meglio di sè, facendovi interagire proprio sulle cose che vi interessano.

Google Plus – Gestione delle cerchie

Google circle

Come già accennato quando aggiungete un nuovo contatto dovete per forza associarlo ad una cerchia, questo non solo facilita le gestione globale dei vostri contatti se diventeranno tanti, ma avrete la possibilità di personalizzare il vostro stream con una selezione per cerchia e quindi campo di interesse, ma ancora più importante avrete la possibilità di gestire la vostra privacy per cerchia di appartenenza, quindi potete condividere dei contenuti con i vostri familiari e renderli invisibili ai colleghi di lavoro e/o compagni di scuola, quest’ultimo aspetto è molto importante, in quanto non sempre si vuole condividere gli argomenti con tutti i contatti che si hanno nelle cerchie, magari si vogliano coinvolgere solo alcune persone specifiche che vi interessano.

Google Plus – Gestione della privacy

Google+ privacy

Una volta creati i primi contatti e le vostre cerchie, consiglio prima di inserire contenuti come post, fotografie e video, di dare un’occhiata alle impostazione sulla privacy messe a disposizione di Google+. Per raggiungere la pagina delle impostazioni basta cliccare in alto a destra sulla vostra icona e selezionate “Privacy“. Troverete delle sezioni chiamate profili, condivisione, Google+ e Privacy Google. Leggete attentamente ogni opzione e prendete la decisione che più si adatta alle vostre esigenze, ci vuole un pò di tempo per questo, però dato che è un operazione molto importante vi conviene dedicargli il tempo necessario. Una volta impostate le opzioni di privacy potete anche personalizzare le caratteristiche di alcune operazioni, come chi può condividere i vostri post, come volete ricevere le notifiche che vi riguardano, le autorizzazioni varie, ect.

Google Plus – Gestione dello stream

Google Stream

La pagina dello stream indicata anche come Home rappresenta la parte più utilizzata in un social network, infatti in questa pagina oltre ad essere visualizzati tutti i post delle nostre cerchie è il posto dove possiamo eseguire le nostre azioni, come commentare un post di un’amico, fare +1 su un’articolo che ci piace, eseguire le condivisioni sia nostre che di altri, possiamo anche eseguire delle ricerche per parola chiave in maniera da ottenere una lista di post pubblici che appartengono alla rete globale, molto utile per scoprire nuove persone che vogliamo seguire o trovare nuovi amici per condividere contenuti di interesse comune. Nello pagina dello stream come vedremo con un’articolo di approfondimento possiamo anche attivare la chat e aprire un video ritrovo.

Google Plus – Gestione delle fotografie

Google+ photos

Ovviamente oltre ai contenuti di testo, possiamo memorizzare degli album fotografici che possiamo condividere con i nostri contatti, parte di essi o volendo anche pubblici e quindi visibili da chiunque. Nella sezione dedicata alle foto troviamo molte caratteristiche oltre alla gestione album e privacy associata, infatti è possibile gestire per ogni foto una serie di commenti, l’indicazione di geolocalizzazione e anche un programma per il ritocco fotografico incorporato nell’applicazione Google+ che ci permette di effettuare molti effetti sulla nostra foto, capovolgimento, effetti di colore, aggiungere alla foto delle icone, conversione in bianco e nero e molto altro ancora.

Google Plus – Gestione Videoritrovi

Google+ hangouts

Questa funzione è veramente unica, infatti ci permette di aprire delle video chiamate su un qualsiasi argomento coinvolgendo fino a 9 persone contemporaneamente, questa funzione sta avendo un grande successo anche per operazioni di marketing e coinvolgimenti di personaggi VIP come politici americani che si presentano alla community con dei videoritrovi. Le performance sembrano ottime, non ho avuto la possibilità di provare con tante persone, ma da esperimenti su internet pare che per il momento sia uno dei servizi più efficienti che riguarda video, integrato il tutto con il canale youtube collegato all’account di google personale.

Google Plus – Pagine business

Google+ business

Questa possibilità è estremamente utile per chi vuole condividere contenuti e creare relazioni che sono svincolate dal proprio profilo, sicuramente utile per aziende, attività commerciali, grandi marchi, ma anche per chi possiede magari un blog e vuole tenere al di fuori del suo profilo la gestione delle relazioni che riguardano il proprio sito e le azioni per farlo conoscere ad un pubblico più ampio. La pagina che possiamo creare per un nostro utilizzo specifico possiede le sue informazioni, il suo stream e le sue fotografie esattamente come se fosse un profilo privato ma con alcune differenze. Potremo anche collegare la nostra pagina con il nostro sito ed usare vari widget che facilitano la condivisione e che possiamo pubblicare ad esempio nella sidebar.

Google Plus – Gestione degli eventi

Google+ events

Con gli eventi di Google è possibile creare un post per comunicare la data di un evento virtuale o reale, è possibile invitare chiunque o selezionare delle cerchie specifiche. Ci sono dei limiti sul numero massimo di inviti comunque. Una volta creato l’evento, google mette a disposizione una serie di strumenti che ci permettono di gestire l’evento in maniera completa, per ogni evento viene creata una pagina apposita, che potrà avere un grafica scelta tra molti modelli predefiniti.

Google Plus – Gestione di una community

Google+ community

Anche qui è possibile aprire dei gruppi di discussione su determinati argomenti creando una community di persone che può discutere, analizzare e commentare, in maniera più dettagliata, l’argomento proposto. Normalmente le community sono gestite da uno o più moderatori che possono intervenire per il rispetto delle regole dettate dalla community stessa. Ogni membro può inserire dei post sulla bacheca principale e scegliere la categoria di discussione più adatta. Le community come gli eventi e le cerchie possono essere condivise nel proprio stream, possiamo ricevere anche inviti diretti dai nostri conoscenti per l’iscrizione ad una community appena creata.

Google Plus – Giochi e divertimenti

Google+ games

Ovviamente, come qualsiasi social network che si rispetti, bisogna avere la parte dedicata alla distrazione, in google plus è possibile trovare un buon numero di giochi di alto livello e con un’ottima grafica, molti giochi sono collegati anche alle iterazioni sociali e come minimo pubblicano i punteggi raggiunti con le vostre cerchie. In ogni caso questa sezione è sempre in aggiornamento. I giochi più importanti sono: angry bird, city of wonder, empires e allies, golmania, gangs of boomtown, the godfather, Happy Kingdom, Mall World, Shadow Fight, etc ect.

Google Plus – Sezione di esplorazione e ricerca

Google+ explore

In questa sezione possiamo fare delle ricerche che escono dalle nostre cerchie e dalle persone che seguiamo, prendendo in considerazione tutta la rete sociale di google plus, possiamo ricercare per parola chiave o per hashtag. Quando entriamo in questa sezione troviamo anche l’elenco dei cosiddetti “temi caldi“, che sono quei post che in questo momento stanno ricevendo un livello alto di popolarità tra gli iscritti normalmente del nostro paese e nella nostra lingua. A proposito dei temi caldi, dato che possono essere anche visualizzati sullo stream principale, in questa sezione trovate la barra del volume con cui potete decidere la frequenza o eliminarli del tutto.

Google Plus – Gestione Local e recensioni

Google local

In questa sezione è possibile trovare una serie di recensioni e una classifica di punteggio tramite il metodo Zagat per ottenere informazioni di qualità su un determinato locale o attività commerciale. Dato che verranno mostrati per primi i contatti presenti nelle tue cerchie e quasi sicuramente persone che conosci, potrai chiedere informazioni più precise direttamente a loro. Ovviamente anche tu puoi scrivere e lasciare una tua recensione personale e il giudizio complessivo su un posto che hai visitato. Ogni attività o locale ha una propria pagina collegata su google+ dove è possibile anche trovare l’indirizzo, i recapiti telefonici e l’indirizzo del sito web.

Fonte: startbyzero.com