CLOSE
Back To Top

L’utilizzo dei Social Network in azienda

ricerca sui social media in azienda

  • Periodo: 09/07/2012 – 19/11/2012
  • 3655 persone coinvolte nei sondaggi.
  • 2880 aziende diverse.
  • Target 1: aziende italiane o brench italiane di aziende estere con management italiano.
  • Target 2: rivolto alle funzioni direzionali e ruoli con potere decisionale.
  • La maggior parte delle aziende coinvolte (38%) ha fino a 5 dipendenti, seguono (34%) le aziende tra 6 e 49 dipendenti, insieme costituiscono il 72% del campione.

Fascia d’età degli intervistati

  1. Il 48% ha tra i 31 ed i 45 anni.
  2. Il 28% ha tra i 46 ed i 60 anni.
  3. Il 18% ha tra i 21 ed i 30 anni.
  4. Il 5% ha oltre 60 anni.
  5. Lo 0,45% ha fino a 20 anni.

 

Quali sono i Social Network più usati e sui quali fai effettivamente azioni di marketing?

Entriamo subito nel merito della domanda, andando ad esaminare i Social Network usati in ambito aziendale e sui quali si fanno azioni di marketing.

Nota: la domanda è a risposta multipla ovvero si possono fare più scelte.

  1. Il 74% usa e fa azioni di marketing su Facebook.
  2. Segue Twitter con il 70%.
  3. Un interessante Slideshare conquista il 64%.
  4. Linkedin è solo quarto con il 60%.
  5. Google Plus, 58%
  6. Youtube, 53%
  7. Pinterest, 50%
  8. Flickr, 49%
  9. Viadeo, 43%.
  10. Foursquare, 42%
  11. Zooppa, 37%
  12. Xing Neurona, 36%.
  13. Tumblr, 32%
  14. MySpace, 28%
  15. aSmallWorld, 21%
  16. Badoo, 17%.

Per quanto riguarda l’investimento economico, i risultati sono i seguenti:

Nota: la percentuale non è rispetto all’intero campione, ma rispetto al totale di coloro che investono in azioni di marketing (65% del campione).

 

investimento marketing nei social network

 

 

  1. Il 28% preferisce investire su Facebook.
  2. Su Youtube investe il 13% del campione.
  3. Su Twitter investe l’11%.
  4. Google Plus, 10%
  5. Linkedin, l’8%.
  6. Viadeo, 7,8%.
  7. Pinterest, 7,16%
  8. Foursquare, 6,84%
  9. Zooppa, 6,60%
  10. Slideshare, 3,83%
  11. Badoo, 3,82%
  12. Tumblr, 3,60%
  13. MySpace, 3,32%
  14. Flikr, 3,04%
  15. Xing Neurona, 3%
  16. aSmallWorld, 0%

 

Cosa usi oltre i Social Network?

 

uso di internet nelle aziende (tranne i social)

 

 

La maggior parte delle aziende, oltre ai social network, per le azioni sociali si rivolge ai Blog (71%) ed ai Forum (55%) che, nonostante l’impatto di Facebook, continuano a resistere. Spicca con il 48% l’uso della Chat/IP Voice, mentre potrebbe essere inquietante la constatazione che quasi il 30% delle aziende non va oltre l’uso del Social Network. Quest’ultimo valore dovrebbe essere tenuto sotto controllo per capire come nei prossimi anni il Web si possa orientare; in particolar modo sarebbe utile il confronto tra l’andamento di questo dato e l’uso dei motori di ricerca.

 

Quante persone della tua aziende sono dedicate alla gestione dei Social Network?

 

persone in azienda dedicate ai social network

 

 

La maggior parte delle aziende dedica una o due persone (56%) alla gestione della comunicazione sui Social Network. Addirittura il 21% non si preoccupa di scegliere qualcuno che possa gestire la comunicazione nei Social Network, questa la dice lunga su come molte aziende pur intuendo la potenzialità dei Social Network, di fatto non hanno alcuna vera strategia per la gestione della comunicazione attraverso i Social Media.

Considerato che la maggior parte del campione è costituito da aziende fino a 5 dipendenti (38%) quel 56% di aziende che dedica da una a due persone è un dato interessante. Questo mi fa pensare che ci sia un distacco culturale tra le aziende che intuiscono un potenziale nell’uso dei Social e coloro che effettivamente mettono in campo una squadra ed una strategia.

 

In che modo è gestita la comunicazione aziendale sui Social Network?

Inquietante: nella maggior parte dei casi (36%) le aziende non sanno proprio cosa fare e non hanno nessuno che si occupa della comunicazione Social. Nel 29% dei casi la comunicazione aziendale è gestita da persone interne all’azienda stessa, ma solo il 18% ha del personale che si dedica a tempo pieno sul “progetto sociale” ed ancora meno (7%) ha proprio un team dedicato alla gestione costante della comunicazione attraverso i Social Media. Dall’altra parte abbiamo un altro 18% di aziende che si affidano a persone, al loro interno, che autonomamente supportano (o affondano?) la comunicazione web. Le aziende che invece si rivolgono ad agenzie esterne sono il 15% del campione.

 

Facciamo una “pausa aziendale” ricordandoci che le aziende sono fatte di persone, quindi vediamo come in generale queste persone usano i Social Network.

 

Come accedi ai Social Network?

come accedi ai social network

Anche questa è una domanda a risposta multipla, ecco perché il totale supera il 100%. La maggior parte degli accessi aziendali ai Social Network avviene da PC/Notebook; ma questo dato è abbastanza scontato considerato che ci troviamo in ambiente ufficio. Fa riflettere, comunque, che ben il 64% usa lo smartphone che si ritaglia una fetta davvero notevole anche in ambiente aziendale.

Molto più interessante è la prossima domanda…

 

Il “tempo” sui Social Network?

Da quanto tempo sei sui Social?

La maggior parte (39%) usa i Social Network da 3 o 4 anni, ed insieme al 36% che usa i Social da più di 5 anni, ci dice che i Social Network – per uso personale e aziendale – sono una realtà ormai consolidata, tuttavia il dato contrasta con quel 24% di coloro che vivono i Social Network da meno di 2 anni.

Quanto tempo spendi sui Social?

Il 31% degli intervistati vive sui social più di un’ora al giorno e ben l’85% visita i Social Network tutti i giorni.

La maggior parte (57%) si collega ad oltranza tutto il giorno, senza preferire una particolare fascia oraria.

Gli altri si distribuiscono in questo modo:

  • Al mattino il 24%.
  • Alla pausa pranzo, il 13%.
  • Al pomeriggio, l’11%.
  • In serata, dopo il lavoro, il 36%
  • Durante gli spostamenti (treno, pullman…), il 13%.
  • Solo il sabato e la domenica, il 18%

 

Torniamo all’azienda ed indaghiamo maggiormente nel dettaglio.

 

Che tipo di iniziative di marketing realizzi in ambito Social Media Marketing?

mercato di riferimento delle aziende

Il grafico ci mostra il mercato di riferimento delle aziende intervistate. Vediamo ora in quali azioni di marketing le aziende preferiscono investire; ma prima un altro dato inquietante: il 40% non investe in nessuna iniziativa di marketing. Per lo studio dei prossimi dati, tenete conto che le risposte erano di tipo multiple, quindi si potevano dare più preferenze.

  • Sviluppo di applicazioni: 38%.
  • Monitoraggio, Reputation, Analytics: 11%.
  • Sviluppo di community ed engagement: 35%.
  • Campagne pubblicitarie (adv, ppc, display, contest, ecc.): 12%
  • Diffusione dei contenuti: 15%
  • Altre cose: 60%

Tralasciamo il dato “Altre cose”, che riprendo tra un attimo. Vorrei invece porre l’attenzione su quel 35% che puntano allo sviluppo ed al coinvolgimento della propria community. È un dato rassicurante perché si sta iniziando a comprendere quanto sia importante la creazione di relazioni con i propri utenti. Molte aziende vogliono una propria APP (38%), ma per esperienza sul campo, solo poche di esse hanno un’idea precisa di cosa questa APP dovrebbe fare. Molti mi chiedono: <<Vorrei un’APP divertente, non so un gioco che parli di me>>; a voi la riflessione.

Da notare come le campagne pubblicitarie siano molto marginali (12%), ma quello che lascia davvero perplessi è quel 60% di risposte che finiscono nel contenitore generico “Altre cose”. Mi chiedo: ma se non fai engament né campagne pubblicitarie né t’interessa un’APP, non controlli ciò che dicono di te né analizzi i dati statistici e nemmeno cerchi di diffondere i tuoi messaggi, cosa diavolo fai? Probabilmente niente

 

Perché fai marketing nei Social Network?

Nota: domanda a risposta multipla.

Il risultato di questa domanda mi ha colpito positivamente. Mi sarei aspettato che la maggior parte scegliesse “Ottenere leads” ovvero potenziali clienti, invece solo il 43% punta ai leads mentre la maggior parte comprende il vero utilizzo dei Social Network ovvero puntare alla valorizzazione del brand ed al potenziamento della comunicazione (71%). Al terzo posto, altro dato interessante, è la volontà di crearsi una propria community (45%).

Ecco come vengono distribuite le risposte:

 

le aspettative delle aziende nel social marketing

 

 

  1. 71,28% – Valorizzare il brand.
  2. 70,59% – Potenziare la propria comunicazione.
  3. 44,90% – Creare una community.
  4. 42,88% – Ottenere leads.
  5. 28,30% – Disporre di dati per le analisi statistiche.
  6. 19,97% – Migliorare le conversioni.
  7. 10,38% – Realizzare una transazione online.
  8. 7,15% – Altro.

 

Quali sono le Web Action che hanno più valore per te?

A questo punto si è andato ad indagare su quali siano le azioni (web action) preferite dalle aziende, ovvero cosa vorrebbero che gli utenti facessero in risposta alle azioni di Web Marketing.

Le web action di maggior valore (in ordine di importanza per l’azienda):

  1. Commenti pubblicati da parte dei lettori.
  2. Iscrizione alla newsletter.
  3. Ripubblicazioni/Condivisioni.
  4. Amici/Contatti aggiunti.
  5. Acquisizione di indirizzo email con consenso.
  6. Aumento dei fan/follower o membri del gruppo.
  7. Notizie/storie/articoli pubblicati da giornalisti (sempre sul web).
  8. Compilazione di moduli online (form).
  9. Download di file/documenti.
  10. Argomenti/Topic creati nei Forum.
  11. Voti sui commenti pubblicati.
  12. Visualizzazioni video.
  13. Upload (es. video e/o immagini).
  14. Coupon scaricati/presentati.
  15. Iscrizioni a concorsi/lotterie.
  16. Partite a videogiochi.

È interessante notare come si dia importanza all’engagement rate (coinvolgimento della community) in piena “mentalità social” e contemporaneamente non si voglia tralasciare – per me giustamente – una comunicazione più tradizionale attraverso la newsletter. Quest’ultima può essere molto potente se gestita con la giusta etichetta ovvero utilizzando email di persone che hanno dato il consenso alla ricezione d’informazioni e/o messaggi pubblicitari. Allo scopo leggo con piacere come si dia sempre più importanza all’acquisizione di indirizzi email di tipo opt-in ovvero con consenso. Solo al sesto posto la smania di puntare all’aumento dei fan, valore che ha senso solo se quei fan partecipano attivamente alle iniziative, invece troppo spesso si vedono fan page con migliaia di “mi piace” e nessuna interazione.

 

Quali strumenti di analisi Social Media Marketing gradisci maggiormente?

Con questa domanda si chiedeva agli intervistati di esprimere il proprio gradimento sugli strumenti proposti.

Nota:il gradimento era espresso da questa scala: Eccellente (5 punti), Utile (4), Interessante (3), Poco gradito (2), Inutile (1).

Ecco i risultati:

  1. Google Analytics 4,14
  2. Youtube Insights 3,31
  3. Facebook Insights 3,01
  4. Twitter Counter 3,01
  5. Hootsuite 2,88
  6. Bit.ly 2,85
  7. Tweetstats 2,80
  8. Tweetdeck 2,65
  9. Social Mention 2,62
  10. Radian6 2,54
  11. Altri 2,30
  12. Klout 2,18
  13. Topsy 2,08
  14. Alterian 2,08
  15. ViralHeat 2,07
  16. SproutSocial 2,05
  17. Socialenhancer 1,96
  18. Lithium 1,96
  19. Socialoomph 1,87
  20. PeopleBrowsr 1,81
  21. Strawberryjam 1,74

 

Il tuo giudizio sui seguenti Social Network

Allo stesso modo si è chiesto il gradimento sui Social Network proposti:

  1. Youtube 4,19
  2. Linkedin 4,02
  3. Twitter 4,01
  4. Facebook 3,96
  5. Slideshare 3,42
  6. Pinterest 3,27
  7. Google Plus 3,15
  8. Flickr 3,11
  9. Foursquare 3,08
  10. Viadeo 3,01
  11. Tumblr 2,73
  12. Zooppa 1,96
  13. MySpace 1,95
  14. Xing Neurona 1,75
  15. aSmallWorld 1,7
  16. Badoo 1,62

I primi tre Social preferiti dalle aziende sono Youtube, Linkedin e Twitter, mentre gli investimenti vengono fatti principalmente su Facebook, Youtube e Twitter. Si comprende quindi che Linkedin ha un potenziale per gli investimenti pubblicitari, tuttavia le aziende non si fidano dei risultati oppure credono (questa è una mia idea personale) che sia troppo costoso e poco redditizio.

Qualcuno dello staff di Linkedin ci sta leggendo? ;-)

 

Quali sono le aree training di maggiore interesse in ambito Web Marketing e Social Network?

Questa domanda è interessante soprattutto per coloro che, come me, offrono un servizio di Consulenza Web Marketing e SEO e formazione. Alle aziende è stato proposto un lungo elenco di possibilità, ecco quali sono state le loro preferenze.

 

social marketing formazione aziendale

 

 

Come si legge dal grafico (cliccaci sopra per ingrandirlo), le prime 5 aree d’interesse riguardano proprio l’uso dei Social Network in modo professionale. In altre parole le azienda hanno non solo intuito il potenziale che c’è nei Social Network, ma vogliono anche formarsi allo scopo di usarli in modo più professionale.

 

Vi siete persi? Riepiloghiamo!

  • Il 65% delle aziende italiane investe in almeno un Social Network.
  • Gli investimenti maggiori sono effettuati su Facebook (28%), Youtube (13%) e Twitter (11%).
  • In azienda, per la diffusione dei contenuti, si utilizzano i seguenti social media: Facebook, Twitter e Slideshare.
  • Le aziende impiegano, per la gestione dei Social Network, una o due persone interne all’azienda stessa.
  • Spesso però queste persone non hanno idea di cosa fare o lo fanno autonomamente (18%) senza che l’azienda disponga loro di farlo.
  • Il 36% delle aziende non sa come utilizzare i Social Network.
  • Il 66% è confusa sulle azioni di marketing da intraprendere.
  • Il 40% non effettua alcuna azione di marketing sui Social Network.
  • Coloro che investono puntano o sullo sviluppo di applicazioni (38%) o sulla crescita e gestione delle community (35%).
  • Solo il 12% effettua campagne di marketing del tipo Adv, display, ppc o contest nei Social Network.
  • Per le aziende che fanno Social Marketing esso ha come scopo principale la diffusione del marchio ed il potenziamento della comunicazione.
  • Le aziende che hanno intuito le potenzialità offerte dai Social Network hanno anche voglia d’investire in formazione per utilizzarli in modo più professionale.
  • Oltre ai Social Network le aziende preferiscono i Blog (71%) ed i Forum (55%) per l’interazione sociale.

 

Fonte: marketingsocialnetwork.it